Assistenzadomiciliare malati di Alzheimer

AFMA Genova ONLUS

AFMA da sempre si impegna con i suoi operatori e volontari nel fornire sostegno e supporto ai malati di Alzheimer e alle loro famiglie tramite i suoi caffè, luoghi gratuiti e informali dove essi possono passare momenti di convivialità e cimentarsi in attività di stimolazione cognitiva. Con la chiusura dei Centri Diurni dovuta all'emergenza Covid-19, è nata l'idea di contiunuare a fornire ai malati lo stesso tipo di supporto ma presso il loro domicilio. 

A causa della grave emergenza che coinvolge il Paese e per la quale tutti siamo chiamati a responsabilità gigantesche, tutti i Centri Diurni compreso il nostro, sono stati costretti a sospendere la loro attività di supporto, rendendo di fatto vana l'attività di sostegno che esso è in grado di dare a tutte le vittime del Morbo di Alzheimer. 

In questo drammatico contesto, nel quale ogni persona è obbligata a fare i conti direttamente con le restrizioni legate al contenimento della diffusione del virus, i familiari dei malati di Alzheimer si trovano ad affrontare senza alcun sollievo una situazione già gravosa, che diventa ancora più insostenibile a causa della prolungata "reclusione". 

La stretta convivenza quotidiana con la malattia, già di per sè dramma esistenziale, fisico ed emotivo di migliaia di famiglie diviene ancora più duro e insopportabile perchè costretti tra le strette mura domestiche senza la "valvola di sfogo" fornita dai Centri Diurni.

AFMA Associazione Famiglie Malati di Alzheimer, rafforza quindi il suo impegno di ogni giorno proprio recandosi sul campo più impervio e delicato, l'assistenza domiciliare, impegnandosi a fornire sostegno, supporto e solidarietà ai malati di Alzheimer e ai loro familiari.

AFMA fornisce interventi assistenziali domiciliari di base a partire dal mese di Marzo suddivisi su 5 giorni settimanali della durata di 2 ore per ogni assistito. AFMA lavorerà con tutte le sue energie per mantenere il servizio in essere fino al termine dell'emergenza con la sua assistenza infermieristica, educativia, psicologica, riabilitativa fino ad arrivare al bagno assisitito.

Gli assititi verranno seguiti da 6 operatori così suddivisi:

4 OSS, 1 Animatore e 1 Psicologo che si alternano negli interventi.

Questo l'impegno costante cui AFMA si vota con tutte le energie.